Sinis

Area Marina Protetta del Sinis

Informazioni generali:

  • Nome: Area Marina Protetta “Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre”
  • Dove si trova: Sardegna (Italia)
  • Estensione: 26.703 ettari
  • Lunghezza della costa: 30.080 metri
  • Coordinate: 39° 53.008 – E 8° 26.075
  • Istituita nel: 1997
  • Ente gestore: Comune di Cabras
  • Sito web ufficiale: http://www.areamarinasinis.it

La penisola del Sinis è una piccola striscia di terra bagnata dal mare che si trova nel Golfo di Oristano, nell’isola della Sardegna, in Italia. Si tratta di una zona unica di straordinaria bellezza: spiagge di quarzo multicolori, scogliere, dune di sabbia, la palude di Cabras (che grazie alla vicinanza con Mistra, Pauli ‘et Sali e la palude di Sale Porcus, forma una zona umida d’importanza internazionale), tartarughe marine, uccelli migratori tropicali e meravigliosi fenicotteri…

Grazie alla sua ricca biodiversità, la penisola del Sinis e l’ Isola di Mal di Ventre formano un’ Area Marina Protetta (AMP) che risale al 1997. L’ Area Marina Protetta (AMP) della Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre, si estende su una superficie di circa 25.000 ettari ed è suddivisa in tre zone (“A”, “B”, “C”) con diversi gradi di tutela in funzione del loro utilizzo. La zonazione, grazie ai diversi livelli di protezione della zona, rende il suo utilizzo più efficace e sostenibile.

Zona “A”- che circonda una parte di Isola di Mal di Ventre e dello Scoglio del Catalano – rappresenta la più piccola porzione del territorio AMP e gode del livello di protezione più alto di fauna e flora marine. Essa è circondata da zone di protezione minore, Zona “B” e “C”, dove le attività umane sono consentite ad un livello sostenibile.

Per maggiori informazioni, visitate http://www.comunedicabras.it/uffici/area-marina-protetta/index.aspx?m=53&did=406 (in italiano), http://www.areamarinasinis.it (principalmente in italiano).

La penisola del Sinis e l’ Isola di Mal di Ventre fanno parte del territorio del Comune di Cabras. L’intera area è stata selezionata come Destinazione d’ Eccellenza UE EDEN nel 2009.

Essa é inoltre, nota per il suo patrimonio culturale materiale e immateriale estremamente ricco e variegato: a partire dalle rovine di Tharros, costruite dai Fenici in un villaggio nuragico ed estese durante il periodo punico e romano (per maggiori informazioni, visitate http://www.penisoladelsinis.it, sito web in italiano e in tedesco) fino alla Chiesa di San Giovanni del Sinis del periodo paleocristiano, e alle impressionanti statue monumentali “Kolossoi” di Mont’e Prama (http://www.monteprama.it, sito web in italiano e inglese), esposte nel Museo di Cabras e di Cagliari. E molto altro ancora, tra cui la pesca tradizionale dei muggini e la ricca cultura gastronomica.

Per maggiori dettagli visitate http://www.sardegnaturismo.it/en/global-search?search_api_views_fulltext=sinis (sito web dell’ Ufficio del Turismo della Regione Sardegna) e http://www.costadelsinis.it (sito del consorzio turistico “Sardegna Costa del Sinis”).

Sinis

Itinerario di 4 giorni a Cabras, Sinis (Sardegna, Italia).

itinerary-sinis