Il Progetto

Il Progetto in breve

Sustainability and Tourism in the Mediterranean (S&T Med) è un progetto strategico cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il Programma ENPI CBC “Bacino del Mediterraneo” 2007-2013.

Il Progetto S&T MED mira a promuovere lo sviluppo e la gestione sostenibile del turismo costiero attraverso:

  • l’applicazione di schemi di gestione pubblica-privata per lo sviluppo e la promozione del patrimonio naturale e culturale, anche sulla base di analisi scientifico-statistiche di dati ambientali e turistici;
  • la creazione di una rete mediterranea di destinazioni costiere sostenibili in grado di offrire ampia visibilità e sicuro impatto sulla capacità attrattiva delle destinazioni.

3

Aree target

4

Partners scientifici

€ 4.4

Contributo ENPI

La Strategia del Progetto si basa sul riconoscimento del ruolo cruciale  svolto dalla diversità culturale e biologica nell’attrazione e lo sviluppo economico delle destinazioni  costiere del Mediterraneo, da qui la necessità di gestire questa enorme ricchezza in maniera sostenibile rispettando i valori sociali e culturali locali nonché gli ecosistemi ambientali e i servizi associati.

cerchioIl Progetto ha tre zone target: Sinis e Isola di Mal di Ventre in Italia, Mahdia in Tunisia e Aqaba in Giordania.

Il Progetto è fondato su un chiaro valore aggiunto transfrontaliero. Infatti esso offre un’opportunità unica per le destinazioni coinvolte e per i Partners di imparare gli uni dagli altri attraverso la condivisione di esperienze  e la creazione di una rete di comunicazione. Questo ha, a sua volta, degli effetti tangibili sui processi di sensibilizzazione e il miglioramento delle competenze degli operatori locali anche attraverso la creazione di modelli di gestione personalizzati e  adattati al contesto mediterraneo. Il Progetto permetterà inoltre di migliorare la competitività e l’attrazione verso le aree coinvolte, grazie alla creazione di una rete di destinazioni costiere sostenibili che sarà promossa di conseguenza.

Il budget totale del Progetto è di € 5,000,000; il contributo ENPI ammonta a € 4,393,295.77.

Le attività del Progetto termineranno il 30 Giugno 2016.

Partners

Il Progetto conta su specifici contributi scientifici e tecnici di vari Partners che hanno messo a disposizione le loro competenze e le loro esperienze per l’attuazione del Progetto. Più specificatamente:

Governo nazionale

Il Ministero Italiano dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT), è responsabile del coordinamento generale del Progetto, dello sviluppo del modello DMO e delle sue linee guida, della creazione della rete internazionale e dell’Osservatorio transnazionale, nonché delle attività di comunicazione e di promozione.

Partners scientifici

La Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, con un ruolo di consulenza scientifica per la  conservazione della biodiversità, è responsabile del monitoraggio ambientale nelle tre aree target del Progetto.

L’Università applicata di Al-Balqa in Giordania, si occupa di guidare la contestualizzazione del modello DMO nonché le attività di formazione e di potenziamento delle capacità connesse ed è responsabile dello sviluppo di alleanze commerciali.

L’Università per stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, in Italia, è incaricata della formazione e delle attività di potenziamento delle capacità.

L’ Istituto Nazionale di Scienze e Tecnologie del Mare (INSTM) in Tunisia, è responsabile dell’implementazione locale del sistema di monitoraggio ambientale nel Governatorato di Mahdia.

Autorità locali

La Regione Sardegna contribuisce alle attività di comunicazione e in particolare alla promozione del turismo subacqueo.

La Municipalità di Mahdia contribuisce alla contestualizzazione del modello DMO per le caratteristiche specifiche della sua destinazione.

Area Marina Protetta / Parco Marino

La Municipalità di Cabras, autorità di gestione dell’Area Marina Protetta “Penisola del Sinis/Isola di mal di Ventre“ in Italia, contribuisce alla definizione del modello DMO e alla contestualizzazione del DMO secondo le caratteristiche specifiche della sua destinazione.

Il Parco Marino di Aqaba in Giordania, contribuisce alla contestualizzazione del DMO secondo le caratteristiche specifiche della sua destinazione.